Era una sabato del 2018, un sabato qualsiasi, un po’ uggioso, tipico di novembre. Sono arrivata in studio e, come sempre, ho acceso il pc e aperto l’email: eccola lì, la notizia tanta attesa. Primo premio nella categoria portrait (Ritratto) al WPPI Awards 2018. Ho letto bene? Sì, sì, c’è proprio scritto il mio nome, Giorgia Corniola.

Un premio di fotografia condiviso

Ecco che un sabato qualunque all’improvviso diventa un giorno memorabile, uno dei giorni più emozionanti della mia vita. Questo premio è il frutto di notti insonni e tante ore di lavoro. Non basta infatti fare un bello scatto, avere una bella macchina fotografica. Serve la creatività, la capacità di vedere oltre l’immagine che si ha davanti. E qui inizia la fase di post-produzione fotografica e la capacità di giocare con luci e ombre, di lavorare su minuscoli fotoritocchi e tirar fuori foto meravigliose.

Cosa mi spinge a fare tutto questo? La passione per la fotografia, il desiderio di confrontarmi con professionisti di fama internazionale e la voglia di farmi conoscere al di fuori dei confini italiani.

Cos’è il WPPI

Forse non tutti sanno o hanno sentito parlare di questo premio. Il WPPI Awards è uno dei più importanti concorsi di fotografia al mondo e la giuria internazionale si riunisce a Las Vegas ben due volte l’anno per selezionare e premiare i migliori professionisti. Ci sono diverse categorie: portrait, illustrative, wedding, photojournalism, etc

Ho vinto con la foto che puoi vedere qui sotto: l’ho intitolata “Metal Hair” . Anche altri scatti sono stati candidati alla premiazione e se hai voglia di darci un’occhiata puoi collegarti alla sezione illustrative del sito del WPPI.

Come mi sento?

“Confusa e felice” come direbbe Carmen Consoli. Sono contenta e allo stesso tempo un po’ frastornata, per l’eco che questa vittoria ha avuto. Titoli sui giornali, interviste al telefono e perfino un invito a una tv locale.

Ma ci possiamo conoscere anche di persona: ti aspetto qui, nel mio studio di Lugo, per una foto ritratto o maternity.